Independent English Ltd

Imparare l'inglese é un investimento!


Investire su sé stessi, per il lavoro...

La spesa su un corso di inglese non va considerata come una spesa "di consumo", come una vacanza al mare o in montagna. E` un investimento che l'individuo, o chi per lui, fa su sé stesso. Serve a migliorare le proprie capacitá comunicative. Il ritorno dell'investimento in termini culturali, di allargamento dei propri orizzonti, é enorme. Ma ha anche un ritorno economico. Una persona che ha raggiunto una buona padronanza dell'inglese potrá lavorare all'estero, ed potrá lavorare anche con l'estero.

Ora si è conclusa Milano-Expo 2015, che era un'occasione di rilancio dell'economia italiana, e delle prospettive di lavoro di moltissimi italiani. Sono arrivati molti milioni di visitatori dall'estero. Il profilo del lavoro italiano si è elevato nel mondo. Ora le produzioni italiane dovranno afferrare i vantaggi offerti, dare seguito all'opportunità che si è aperta. Ma gli operatori stranieri che vorranno trattare affari con gli italiani, pretendono di poterlo fare, se non nella loro lingua madre, almeno in inglese. Chi saprá l'inglese potrá approfittare al meglio dell'occasione. Chi no, la perderá.


E` detraibile ai fini fiscali, la spesa di aggiornamento professionale rappresentata dai corsi di inglese all'estero?

Sí, a due condizioni.

- Se la fattura é intestata ad una impresa o societá, il costo é detraibile al 100% per gli amministratori e dipendenti della societá.

- Se la fattura é intestata ad un professionista, il costo é detraibile al 100% per i dipendenti dello studio professionale, ed al 50% per i titolari.

Abbiamo tali informazioni da un commercialista professionista iscritto all'albo. Gli interessati dovranno rivolgersi ai propri consulenti per ulteriori notizie.


Investire sui figli... per il loro futuro!

Molte famiglie fanno sacrifici mettendo insieme il denaro per comprare una casa da destinare ai loro figli. La spesa complessiva é di centinaia di migliaia di euro, e in piú oramai tale investimento é soggetto ad inasprimenti fiscali. Per una piccola frazione di tale spesa, si puó dotare i propri figli di un dono che gli sará di grandissima utilitá nella loro vita domani - la buona conoscenza dell'inglese. Nel sempre piú difficile mercato del lavoro, specie per i giovani, la conoscenza dell'inglese é diventato semplicemente indispensabile. Sia per chi vuole ampliare i propri orizzonti andando all'estero, sia per chi vuole lavorare in Italia.

Come organizzarsi per far imparare l'inglese ai propri figli?
  • E` meglio iniziare presto. Piú piccoli sono, e piú facilmente imparano, acquisendo anche un accento naturale da parlante nativo. Sono come piccole spugne, cosí come hanno assorbito la loro lingua madre, possono assorbire una seconda lingua.
  • Fargli fare dei giochi in inglese, al computer, guardare video per bambini in lingua originale. In genere, guardando i film in TV o in DVD, selezionare ove possibile la versione inglese, magari con sottitoli per una comprensione più facile.
  • Portarli all'estero quando potete. Quando sono piccoli, andate con loro! Abbiamo dei programmi "per genitori e figli", dove alloggiate insieme, e poi ognuno segue dei corsi adatti alle proprie esigenze (anche se non è obbligaotrio per tutti i componenti di un gruppo seguire un corso. Possono anche prendersi una vacanza, fare del turismo). I corsi sono sincronizzati in modo che i genitori possano accompagnare i propri figli alla loro sede e poi recarsi a quella per i grandi, facendo poi in tempo ad andare a riprenderli all'uscita. Cosí si combina l'utile e il dilettevole, la vacanza di famiglia con il soggiorno studio. Scegliendo anche Malta si possono fare i bagni in un bel mare caldo, in un Paese di lingua inglese, a due passi dalle coste italiane. Abbiamo queste combinazioni anche in Inghilterra, in Scozia ed in Irlanda, dai 3 anni in su.
  • Utilizzate tutti i periodi possibili, non solo l'estate. Ad esempio, ora offriamo programmi (a Londra) per genitori e figli anche nelle due settimane di vacanza scolastica fra Natale e Capodanno. Conviene approfittarne. Piú tempo si passa all'estero, piú si impara.
  • Ripetere l'esperienza per vari anni di seguito. Non pensare che con una sola volta, magari una settimana o due di viaggio con la scuola, si risolva. L'input complessivo per imparare una lingua straniera si misura non con decine, ma con centinaia di ore. Così doterete i vostri figli di quell'attrezzatura - una solida conoscenza dell'inglese - che è indispensibile per fare la loro strada nel mondo domani, quando saranno cresciuti.
  • Quando i figli sono piú grandicelli, mandateli anche per conto loro, abbiamo molti programmi per teenagers. Le scuole e gli istituti che noi consigliamo sono tutte assai serie, riconosciute dal British Council e da enti equivalenti in altri Paesi, di cui hanno superato le stringenti condizioni. Un programma di particolare interesse, per ragazzi/e fra i 14 e i 17 anni, nei mesi estivi di giugno, luglio ed agosto, consiste nell'andare a casa dell'insegnante, come ospite della sua famiglia a pensione completa, e seguire un corso con uno o due altri ragazzi, di etá e di livello simili, ma di nazionalitá diversa, di modo che dovrete parlare in inglese anche nel tempo libero. Avendo uno o due compagni di etá simile, ci si diverte molto oltre che imparare tanto.
  • Consultare le nostre pagine "Bambini e ragazzi"; e per i corsi a casa dell'insegnante,"a casa del tuo insegnante" per maggiori particolari.
  • Quando sono dei giovani adulti, possono fare tutti i corsi per adulti. Di particolare interesse possono essere i programmi di studio + lavoro, dove il lavoro puó essere pagato (e di solito si trova nel settore ristorazione/alberghiera), oppure puó essere lo "stage" (non-pagato), in un settore attinente agli studi e alle prospettive di carriera dell'interessato. In questo caso é la scuola che organizza il collocamento, e ne garantisce la serietá. Spesso prepara anche al colloquio di assunzione, a stilare bene in inglese il curriculum, ecc. Il poter esibire non solo la buona conoscenza della lingua inglese, ma anche una o piú esperienze di lavoro all'estero, specie nel campo di interesse, nel proprio curriculum successivo, puó essere una carta vincente quando si intraprende la carriera lavorativa futura. Consultare la nostra pagina "Lavorare" per maggiori particolari.



  • Imparare l'inglese - si puo`!





    Sede legale: Independent English Ltd (UK), Reg. N. 3851397
    32 Addison Grove
    London England W4 1ER
    info@iEnglish.co.uk


    Updated 11 Feb 2016 7.50pm